Urbino

Urbino in primavera innaugura la mostra “Le Città Ideali”

“Le città ideali. L’utopia del Rinascimento ad Urbino da Piero della Francesca a Raffaello” con questo titolo si aprirà la mostra dedicata all’umanesimo e al rinascimento che avrà luogo dal 6 aprile all’8 di luglio ad Urbino, città UNESCO nonché capitale culturale e rinascimentale tra le più importanti nel XV secolo.

L’ambizioso progetto a cui stanno lavorando la Regione Marche, la Soprintendenza di Urbino, l’Università feltresca e quella di Bologna e il Centro di Eccellenza Smart per la ricerca, dovrebbe portare ad Urbino le due altre tele che si trovano oggi a Baltimora e a Berlino.

I tre dipinti che hanno come soggetto delle quinte urbane note come città Ideale, saranno esposte nel Palazzo Ducale, una giusta e naturale collocazione in quella che fu la residenza eletta di una società colta e raffinata come quella della corte dei Montefeltro.

La mostra coinciderebbe con il centenario della Galleria Nazionale urbinate, che ospita importanti opere d’arte di Piero della Francesca, Giusto di Gand, Paolo Uccello e Raffaello ed offrirà quindi lo spunto agli studiosi di tutto il mondo per un raffronto diretto, ma soprattutto uno sguardo complesso e poliedrico sul Rinascimento, che abbracci aspetti architettonici, artistici e urbanistici, intrecciando il dibattito politico e filosofico sull’epoca rinascimentale”.

L’argomento principale della mostra sarà il Rinascimento matematico che trovò la sua massima espressione nell’architettura ed il Palazzo Ducale di Urbino nelle sue forme perfette ed armoniose rappresenta l’ideale di tale concetto. Noti furono gli artisti che qui vi lavorarono, illustri gli scienziati e matematici che frequentarono la corte urbinate e che furono protagonisti dell’umanesimo italiano che verranno ricordati attraverso le loro opere: da Piero della Francesca a Leon Battisti Alberti, dal Laurana a Luca Pacioli, da Bramante a Raffaello.

La mostra avrà un suo percorso separato all’interno del Palazzo con i seguenti costi d’ingresso:

€ 9,00 intero, € 10,00 integrato ingresso a Palazzo Ducale
€ 7,00 ridotto pe grp minimo15 pax e + 65 anni
€. 3,00 scuole e -18 anni

RICHIEDI INFORMAZIONI PER PRENOTARE UNA VISITA GUIDATA CELL 338/6228715

Share

XIV Settimana della Cultura dal 14 al 22 aprile 2012: INGRESSO GRATUITO dei luoghi statali dell’arte

Il MiBAC apre gratuitamente, per nove giorni, tutti i luoghi statali dell’arte: monumenti, musei, aree archeologiche, archivi, biblioteche con dei grandi eventi diffusi su tutto il territorio.

Per l’occasione saranno organizzati appuntamenti di interesse culturale e didattico: mostre, convegni, aperture straordinarie, laboratori didattici, visite guidate e concerti che renderanno ancora più speciale l’esperienza di tutti i visitatori.

Un’occasione imperdibile per avvicinarsi alla più grande ricchezza del nostro Paese: il nostro patrimonio artistico e culturale.

RICHIEDI INFORMAZIONI PER UNA VISITA GUIDATA CELL 338/6228715

Share

Tour enogastronomici

escursioni nel montefeltro

Con l’autunno l’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino si tinge di colori caldi, tipici di questa stagione. E’ il periodo del tartufo prodotto principe del Montefeltro come pure lo è il formaggio di fossa, delle castagne e del vino nuovo dei colli di Pesaro, di olive e di olio, quello “bon” di Cartoceto.

Gli eventi enogastronomici di quest’anno si aprono come sempre con le Fiere dedicate al rinomato frutto della terra, apprezzato dai buongustai, simbolo e vanto di queste terre: il Tartufo Bianco Pregiato , e SANT’ANGELO IN VADO, “celebra” ogni anno questa delizia culinaria  Giunta alla 48° edizione che si svolgerà tutti i fine settimana dall’8 al 30 ottobre 2011 con un calendario ricco di iniziative: la Gara Nazionale di Cerca al Tartufo, il premio Tartufo d’Oro assegnato a vip e giornalisti affezionati a questa terra, il Raduno Nazionale Camperisti e il Motoraduno Internazionale. Tra le varie iniziative collaterali anche visite guidate alla Domus del Mito e al centro storico con i luoghi dei noti pittori di Sant’angelo in Vado: i fratelli Zuccari.

TALAMELLO nel mese di Ottobre ci delizia con la Sagra delle Castagne e nel mese di Novembre nei giorni 12-13 e 19-20 con la Fiera del Formaggio di Fossa. L’antico e piccolo borgo di Talamello è noto per le sue antiche fosse da grano utilizzate oggi per la stagionatura del formaggio nel mesi che vanno da Agosto a Novembre. L’Ambra di Talamello è un DOP ed ha un profumo e un aroma molto particolare e colore ambra lo caratterizza.

Prodotto tipico dell’etroterra Pesarese è la castagna, dal 15 al 16 ottobre LUNANO ospita da oltre trent’anni la tradizionale “Festa della castagna” che vede tutto il paese coinvolto nella valorizzazione della rinomata produzione locale. Un weekend interamente dedicato al gusto di questo prodotto, un’occasione per assaporare le famose castagne del Monte della Croce.
Si potranno così assaggiare e comprare prelibatezze a base di castagne, marmellate e dolci preparati rigorosamente con farina di castagne e le tradizionali caldarroste accompagnate dal buon vino. Negli stand allestiti nella piazza del paese si potranno poi gustare i piatti tipici di questa comunità: polenta con i funghi, tagliatelle e polenta al cinghiale, buon vino novello.

ACQUALAGNA, la vera capitale del Tartufo, conclude le sagre dedicate al tartufo con la 46^ fiera Nazionale del Tartufo Bianco che si svolgerà nei seguenti nei giorni 30-31 ottobre 1.5.6.12.13 novembre, con stand gastronomici e mostra mercato del tartufo e tante iniziative collaterali.

Nel cuore della valle del Metauro, dove i pendii delle colline sono ricoperti da olivi a perdita d’occhio, nell’antico e ben conservato borgo di CARTOCETO si svolge la 35^ mostra mercato dell’Olio DOP il 06 e 13 di novembre. Nelle Domeniche stand gastronomici, convegni, iniziative musicali e laboratori per bambini.

Share
RussiaEnglish