Entroterra

Candele a Candelara 3,4 e 8,9,10,11 dicembre 2011

festa delle Candele a Candelara

“Candele a Candelara” per l’ottavo anno, torna a ravvivare le vie dell’antico borgo di Candelara con il mercatino natalizio dedicato al mondo delle candele di tutte le forme, colori e dimensioni. Da uno a due week-end per consentire alle migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia di fruire più agevolmente alla manifestazione unico in Italia dedicato alle candele. Del resto il paese lega il suo nome al latino “Candelaria o festum candelarum”, e le tre candele accese su tre colline stilizzate rappresentate nello stemma del paese, manifestano il legame storico con l’evento. Il mercatino, immerso nella magia di mille luci di candele accese, le vedrà protagoniste insieme ad oggettistica legata al Natale di alto livello artigianale ed artistico.

Ma il momento di maggiore richiamo della festa sarà ogni sera in cui sono programmati tre spegnimenti dell’illuminazione elettrica alle 17.30, alle 19.30 e alle 21.30: per 15 minuti  verrà interrotta ogni forma di illuminazione pubblica e l’intero paese sarà rischiarato solo dalla luna e da mille fiammelle accese, un momento romantico, magico e suggestivo che renderà il clima della festa ancor più natalizio. Immaginate un paesino medievale, prima della scoperta della lampadina elettrica, popolato da un mercatino con casette in legno illuminate da tante fiammelle tremolanti, tutto questo e non solo è “Candele a Candelara”.

Sempre alle ore 17.30 magico lancio delle mini-mongolfiere luminose.

L’orario della festa rimane lo stesso, dalle ore 10 alle 22 e propone un programma ricco di intrattenimenti a cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero).

Il Presepe vivente organizzato dalle scuole locali nel Parco all’interno delle Mura Castellane sarà arricchito dalla presenza di alcuni animali e da vecchi artigiani che insegneranno la lavorazione di vimini, ferro battuto e legno ai piccoli visitatori della Festa.

Ma nel mercatino troveranno posto anche le sculture in ferro battuto che rappresentano i personaggi della natività: si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo. Anche quest’anno funzionerà la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno), e realizzare addobbi, figure legate al Natale o scrivere e consegnare una letterina direttamente a Babbo Natale in persona.

Originali animazioni, provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale, intratterranno i visitatori, come ad esempio i Babbo Natale trampolieri, il Babbo Natale che suona l’organino Ottocentesco, un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale, oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma artisti di strada (acrobati, giocolieri, cantastorie).

Una grande tensostruttura riscaldata sarà punto di ristoro e proporrà i piatti della tradizione: polenta con i funghi, baccalà con le patate, pasticciata ed erbe cotte, carne alla brace, piadina, olive fritte,  frittelle di mele, caldarroste e vino novello a volontà.

Anche quest’anno si ripeterà la felice esperienza di “gemellaggio” con Pesaro realizzando un collegamento diretto con la città dove sono previste diverse iniziative legate alla manifestazione che offriranno ulteriori opportunità di svago e intrattenimento. La centralissima Piazza del Popolo diventerà infatti la Piazza dei sapori con esposizione, degustazione e vendita di eccellenze gastronomiche da alcune regioni italiane. Al Teatro Rossini, nel rispetto della ormai consolidata fama musicale, saranno organizzati concerti di musica classica. Inoltre mostre e cene a lume di candela nei ristoranti del centro storico. Nel Settecentesco Palazzo Gradari una cena esclusiva a lume di candela a limitato numero di ospiti.

Il costo del biglietto sarà di 2 euro escluso i minori di 12 anni.

Si possono prenotare visite guidate nelle vicine località d’arte per conoscere arte e storia locale del Castello di Gradara, Palazzo Ducale di Urbino, Centro storico di Pesaro e di Fano, ecc…

Per prenotare una visita telefonare al 338/6228715 oppure inviare una mail a info@artuvisite.com

Share
RussiaEnglish