Eventi

Carnevale di Fano, il più antico e il più dolce d’Italia.

fano1La “città della Fortuna” è pronta a trasformarsi nella Città del Carnevale, definito il più dolce dal 1347 e quest’anno ancora più dolce, considerato che sarà previsto un gettito di solo cioccolato (abolite le caramelle). Per tre domeniche, 28 gennaio, 4 e 11 febbraio, dalle ore 15.00 sfileranno i giganti di cartapesta assieme alle maschere di carnevale lungo viale Gramsci. L’edizione 2018 avrà inoltre un respiro anche internazionale: domenica 11 febbraio alle 12.00 in piazza XX Settembre si svolgerà il Gran Caribe Cuban Show con ospite d’eccezione, Efrain Sabas, direttore artistico del Carnevale dell’Habana. In occasione delle celebrazioni dell’anno rossiniano, uno dei carri allegorici “La Calunnia e il venticello” sarà dedicato al grande compositore pesarese Giochino Rossini. Ad animare le sfilate dei carri allegorici la voce dei migliori speaker e DJ di Radio RTL che termineranno in piazza XX settembre
con musica e animazioni.
Il ‘Vulon’ sarà la maschera ufficiale del Carnevale di Fano, nata come maschera fanese, è andata un po’ a perdersi nel tempo, ma quest’anno verrà rilanciata in grande stile. “Vulon” in dialetto fanese, significa gradasso, spaccone e vanitoso, viene rappresentato da una figura dal naso adunco, con i baffetti, l’occhio vispo e un sorriso ironico, armato di spada, con il petto coperto da un’armatura d’acciaio, una gamba protetta da schinieri di età classica con i tipici cosciali e l’altra rivestita da maschere2.jpguno stivale svasato a tacco alto tipico del Seicento. Sulle spalle porta un mantello formato da un piumaggio e un cilindro per cappello.  Verrà istituito un concorso nazionale che darà la possibilità a chi parteciperà di dare la propria interpretazione del Vulon.

In occasione del Carnevale, sarà possibile visitare Fano con uno degli itinerari qui proposti:
Fano Romana, 
L’elefante e la Rosa.

Per prenotare una visita guidata a Fano o in altre località della provincia di Pesaro e Urbino telefonare al 338/6228715 oppure richiedi info tramite mail info@artuvisite.com

Share

Candele a Candelara edizione 2017

visite guidate a Gradara, Urbino, Pesaro, Fano

ingresso borgo di Candelara

Candelara spegne quest’anno 14 candeline, nella sua XIV edizione dell’evento più caratterisco di Italia, la romantica e magica Festa delle Candele, che richiama folle di turisti da ogni parti d’Italia. Una una festa dedicata completamente alle candele in cui, per tre week end a cominciare dal 25 novembre fino al 10 dicembre, il paese sarà illumninato per 15 minuti solo dal chiarore delle candele.
Il programma dell’edizione 2016 prevede nei week end 25-26 Novembre, 2-3 Dicembre,  8-9-10 Dicembre 2017 spettacoli itineranti, concerti, cori, zampognari, trampolieri, l’Officina di Babbo Natale, laboratori.
Mercatino di Natale dalle 10.00 alle 22.00
Durante l’evento, all’imbrunire, in due momenti diversi del pomeriggio (ore 17.30, e alle 18.30 per circa 15 minuti), il borgo resterà illuminato solo dalle candele … un’emozione da vivere!!!

PROGRAMMA GENERALE

Tutti i giorni sfileranno per le vie del Borgo i personaggi legati alla tradizione del Presepe vivente. Un corteo storico che si svolgerà in orario antimeridiano e che concluderà all’interno delle mura castellane dove saranno protagonisti anche tanti animali legati alla ri

BABBI NATALE

Concerto itinerante di Babbo Natale

evocazione.
Sarà inoltre possibile assistere dal vivo alla preparazione di candele, rigorosamente di cera d’api, come avveniva nel Medioevo. Nel mercatino di Candele a Candelara troveranno posto anche le sculture in ferro battuto. Si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo.
All’ingresso del Castello, ci sarà la carattiristica Officina di Babbo Natale dove i bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno) e realizzare addobbi e figure legate al Natale, dove si potrà incontrare Babbo Natale, fare una foto e consegnare direttamente una letterina con espressi i propri desideri.
Un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale animeranno le vie del borgo, il Coro polifonico Jubilate completerà il programma con canti natalizi.

Festa delle Candele a Candelara, animazioni nel borgo

Da quest’anno parte una collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Pesaro che in occasione del Ponte dell’Immacolata parteciperà alla manifestazione preparando un suo piatto per valorizzare e promuovere le tradizioni locali.
Sarà possibile effettuare come sempre visite guidate alla Pieve del XII secolo e novità di quest’anno sarà riaperta al pubblico, dopo anni di chiusura, Villa Berloni del Cinquecento; oltre alla visita guidata, sarà possibile prenotare pranzo e cena a lume di candela nella splendida villa. Rimarrà aperto durante la festa il Museo del telaio e del ricamo. I visitatori potranno riscoprire l’antica tradizione della lavorazione di tessuti con telai dei primi del Novecento.

Ingresso festa: € 2,00 fino le ore 13.00, € 3,00 dalle 13.00, gratuiti minori di anni 12

Nel centro storico di Pesaro, in concomitanza con Candele a Candelara, sono previste varie iniziative: la Piazza dei sapori (con le eccellenze gastronomiche del territorio), cene a lume di candela nei ristoranti convenzionati del centro; la mostra di Presepi; la visita ai Musei civici, Palazzo ducale e Casa Rossini.

festa delle Candele a Candelara

festa delle Candele a Candelara

Al Teatro Rossini di Pesaro, nel rispetto della ormai consolidata fama musicale, sabato 9 dicembre alle ore 21,15 sarà organizzato l’ormai tradizionale concerto di Natale con l’Orchestra Fiati di Candelara

Per prenotare visite guidate
Per l’occasione si organizzano nei fine settimana visite guidate nelle città di Gradara, Urbino, Pesaro, Fano.
Contatti: info@artuvisite.com  Cell 338/6228715

Share

Sapori d’autunno… tempo di sagre, cantine aperte, degustazioni e visite guidate

sapori d'autunnoL’autunno è la stagione ideale per visitare l’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino. Risalendo le vallate dei fiumi fino alla zona del Montefeltro, la natura offre degli scenari da favola: borghi e castelli in cima ai colli sono immersi in una vegetazione dalle varie sfumature autunnali. Un vero incanto, uno scenario da non perdersi !!! E’ in questo periodo che la terra offre i prodotti più pregiati che caratterizzano il nostro territorio: tartufo, vino, formaggio di fossa e olio. Il ricco calendario di iniziative enograstronomiche organizzate nei vari paesi dell’interno, sono quindi un’occasione per unire i piaceri della gola agli interessi naturalistici e culturali. Ecco alcune proposte gustose: (altro…)

Share
RussiaEnglish