Gradara

Visite di Novembre

Il gruppo Arca di Milano nel tour Pesaro- Urbino – Gradara.
Ecco il loro gentilissimo e apprezzatissimo commento:

“Carissima Patrizia, è chiaro ogni promessa è debito ed allora eccoci a mantenere le promesse.

Il nostro viaggio è stato molto interessante e piacevole anche grazie a te, alle tue conoscenze artistiche e storiche. Ci farebbe piacere rivederti, per cui, se dovessi capitare a Milano e ce lo farai sapere saremo molto lieti di passare un po’ di tempo insieme. Ciao, ciao Rodica e Nello”.

Share

Visite guidate al Castello di Gradara

Settembre è il mese ideale per fare gite. Nei week end molti gruppi si sono recati in provincia di Pesaro e Urbino e nella vicina Romagna per visitare i luoghi di interesse culturale e con l’occasione anche per degustare la gastronomia locale. Durante le mie visite guidate spesso mi capita di incontrare gruppi particolarmente simpatici che mi fa piacere ricordare pubblicando le loro foto.
Eccone alcune durante la visita del Castello di Gradara.

visita a Gradara

Associazione Volontariato di Bergamo in visita al
Castello di Gradara. Ponte levatoio della Rocca

Motoraduno BMW Roma al Castello di Gradara

VISITE DI PRIMAVERA

Tour nelle Marche della Pro Loco di Brembate Brignano (BG).

L’energica Serafina, Consigliere della Pro Loco ha organizzato una vacanza nelle Marche per gli associati nel mese di Aprile.
Grande è stato lo stupore nello scoprire il nostro territorio durante le visite di Pesaro, Urbino, Gradara, Pergola e Fonteavellana e Frasassi.

Nella foto visita del Castello di Gradara.

Share

Baci rubati, alla Rocca di Gradara

‘Baci rubati. Storie d’amore tra arte e letteratura’, questo il titolo della mostra che dal 20 giugno al 2 novembre sarà ospitata nella fiabesca Rocca di Gradara, sfondo del tragico amore di Paolo e Francesca. Si tratta di una selezione di dipinti ottocenteschi ispirati ai più famosi baci letterari. Filo conduttore della rassegna, i baci degli amanti sventurati, protagonisti di amori contrastati o negati sul nascere.

Baci, quindi, furtivi o colpevoli. Il bacio tra Paolo e Francesca, immortalato da Dante nel quinto canto dell’Inferno e secondo leggenda scambiato proprio nella Rocca di Gradara appartenente alla famiglia Malatesta, è il soggetto di dipinti di Amos Cassioli, Ludovico Cremonini e Giuseppe Poli. Uno dei più grandi esponenti del realismo visionario Domenico Morelli è l’autore di una tela sul bacio tra Lancillotto e Ginevra, galeotto per i due amanti di Gradara.

Intenso e tragico il bacio di Romeo e Giulietta, nella versione in stile preraffaellita di Gaetano Previati, e in un acquerello di Francesco Hayez, prima versione nella nota opera del 1859. Baci estenuati, dati in punto di morte, sono anche quelli di Tristano e Isotta, di Imelda de’ Lambertazzi e Bonifacio de’ Geremei, di Ugo e Parisina in dipinti di Lionello Balestrieri, Pacifico Buzio, Bartolomeo Giuliano. Un video, curato da Gianni Canova completa l’esposizione, ripercorrendo la storia dei più famosi baci del cinema italiano.

Una visita alla mostra farà rivivere storie di amori sublimi e appassionati in un contesto unico, rendendo davvero imperdibile l’occasione per trascorrere un week end romantico, nella cornice migliore.

INFORMAZIONI

Orario di apertura
Dal martedì alla domenica: 8.30 – 19.15 (la biglietteria chiude alle 18.30)
Lunedì: 8.30 – 14.00 (la biglietteria chiude alle 13.00)

Biglietti d’ingresso (Mostra + Rocca)
Intero: € 6,00
Ridotto: € 4,00 (da 18 a 25 anni, insegnanti di ruolo)
Gratuito: minori di 18 anni, over 65, giornalisti con tesserino, dipendenti del MInistero per i Beni e le Attività Culturali con accompagnatore.

Per prenotazioni visite guidate
cell. 338/6228715

Share
RussiaEnglish