Pesaro

150° Anniversario di Rossini

Nato a Pesaro il 29 di

Gioacchino Rossini

Gioacchino Rossini

febbraio 1792, Gioachino Rossini, morto a Passy – Parigi il 13 di novembre nel 1868. Nel 2018 ricorre il 150° anniversario della sua morte.
Musicista, cantante e noto compositore, riuscì a scrivere ben 40 opere in soli 19 anni.
Amava ironizzare, come nelle sue opere buffe, così faceva con il pubblico, con gli impresari e con se stesso, si prendeva in giro e ironizzava sul cibo e sulla sua golosità.
Soleva dire: ”Quello che è l’amore per l’anima, è l’appetito per il corpo. Lo stomaco è il maestro che dirige la grande orchestra delle nostre passioni. Mangiare, amare, cantare, digerire sono i quattro atti dell’opera comica, che è la vita.”
Nel febbraio del 1864 festeggiò il suo 18° compleanno, il suo anniversario ricorreva ogni quattro anni, pertanto aveva 72 anni…forse era questo il segreto della sua eterna giovinezza!!!
Quest’anno sono 200 anni de “Il Barbiere di Siviglia”, La prima rappresentazione ebbe luogo il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina di Roma. Tutta la città era tappezzata di manifesti che annunciavano il Barbiere di Siviglia e Rossini non ne aveva ancora  scritta una nota. Egli se ne stava in una locanda, insieme con i principali cantanti che avrebbero dovuto cantare l’opera, ed egli non aveva scritto ancora una nota: quindici giorossini-caricature-larousserni appena dividevano dalla rappresentazione e il maestro non si decideva a comporre l’opera. Tutto a un tratto si mise al lavoro e da mattina a sera stava al piano, tempestandolo tutto, in modo che l’albergo fu ben presto vuoto: nessuno poteva reggere a quel frastuono di tutta la giornata, che neanche di notte si quietava e non faceva chiudere occhio a nessuno. Un giorno i cantanti si presentarono a Rossini per protestare, perché stavano lì da tanto tempo ad attendere un’opera che non veniva e per di più nella locanda erano disturbati da quel continuo suonare. Rossini li fece parlare fin che vollero e poi distribuendo loro vari fogli di musica disse: “ Ecco le vostre parti”. Erano le note immortali del Barbiere, che erano state improvvisate in pochi giorni.
La città di Pesaro in occasione del 150° anniversario  dedica al compositore una serie di eventi che si terranno a partire dal mese di Febbraio fino a Novembre 2018.

 

Share

Fano – Mese del Brodetto dal 15 di Settembre al 15 di Ottobre


Fano a dato il via alla dodicesima edizione del Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce.
La città accoglierà tutti i visitatori e gli appassionati di brodetto  nella ormai storica location del Lido.
Tantissimi come sempre gli appuntamenti in programma: non perdetevi i cooking show di sabato e domenica, la scuola di brodetto, la rassegna cinematografica “corto e mangiato”, i concerti…e tutte le altre sorprese che vi aspettano al Lido di Fano.

Fino al 15 di Ottobre da Fano a Pesaro, da Torrette a Marotta ma anche nei paesi dell’entroterra, si potrà degustare la famosa zuppa proposta dagli chef locali al prezzo convenzionato di 15 euro.

CONCORSO: IL MIGLIOR BRODETTO 2017
Anche quest’anno si svolgerà il concorso per eleggere il miglior Bordetto 2017.
Tutti coloro che ceneranno nei ristoranti convenzionati avranno la possibilità di compilare una scheda di valutazione e giudicare (gusto e presentazione)  il brodetto che verrà loro servito.
Il voto popolare verrà poi sommato a quello della giuria tecnica (composta da critici del QN – Quotidiano Nazionale e da gastronomi dell’Accademia Italiana della Cucina) per il verdetto finale.0.

E’ un’ occasione per visitare i luoghi culturali della provincia: La Fano romana, Il castello di Paolo e Francesca di Gradara, Urbino capitale del rinascimento, Pesaro la città della musica e tanti altri luoghi suggestivi.

Prenota una visita guidata a

info@artuvisite.com
cell 338/6228715

Share

Candele a Candelara torna a illuminare il Natale

festa delle Candele a Candelara

festa delle Candele a Candelara

Candele a Candelara” conferma il suo crescente successo prolungando l’iniziativa a due week-end per consentire alle migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia di ammirare al meglio la suggestiva e colorata festa dedicata alle candele. Si svolgerà infatti dall’1 al 9 dicembre la IX edizione di Candele a Candelara, mercatino natalizio che si svolge nell’antico borgo medievale sulle colline attorno a Pesaro dove ogni sera la luce artificiale viene spenta per lasciare posto a migliaia di fiammelle accese. Un’atmosfera unica e suggestiva grazie a tre spegnimenti programmati dell’illuminazione elettrica di 15 minuti ciascuno (17.30; 18.30 e 19.30). Per tre quarti d’ora ogni pomeriggio Candelara (che deve il suo nome alle candele), sarà completamente rischiarata dalla luce calda e rassicurante delle candele. Alle 17.30 si ripete il magico lancio delle minimongolfiere luminose. L’orario di apertura della festa rimane lo stesso: dalle ore 10 alle 22.

Diverse le iniziative che animeranno l’evento. A cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni par

te d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero). Altra novità per i bambini, la Casetta dei Folletti (realizzazione eco-spazi design) nel Parco all’interno delle Mura Castellane, arricchito dalla presenza di alcuni animali “ammaestrati”. Ma nel mercatino di Candele a Candelara troveranno posto anche le sculture in ferro battuto che rappresentano i personaggi della natività. Si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo. Anche quest’anno funzionerà, ed anzi sarà potenziata,  la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno), realizzare addobbi e figure legate al Natale e consegnare direttamente la letterina a Babbo Natale in persona.

Ma Candele a Candelara ospiterà qualificate animazioni provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale. Come ad esempio i Babbo Natale trampolieri, il Babbo Natale che suona l’organino Ottocentesco, un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale; oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma artisti di strada  (acrobati, giocolieri, cantastorie).

Candelara quest’anno ripeterà la felice esperienza di “gemellaggio” con Pesaro realizzando un collegamento diretto con la vicina città di Rossini dove sono previste diverse iniziative legate alla manifestazione che offriranno ulteriori opportunità di svago e intrattenimento. La centralissima Piazza del Popolo diventerà infatti la Piazza dei sapori con esposizione, degustazione e vendita delle eccellenze gastronomiche del territorio e di altre regioni italiane.

Al Teatro Rossini, nel rispetto della ormai consolidata fama musicale, l’8 dicembre l’Orchestra di fiati di Candelara terrà un concerto di musica classica con la partecipazione di un Soprano e un Tenore. Inoltre mostre e cene a lume di candela con particolari menù nei ristoranti del centro storico che aderiscono all’iniziativa. Anche quest’anno nel Settecentesco Palazzo Gradari sarà organizzata una cena esclusiva a lume di candela a limitato numero di ospiti.

Il costo del biglietto sarà di 2 euro.

Per i visitatori sarà possibile effettuare visite guidate alla Pieve del XII secolo e nella cinquecentesca Villa Almerici Berloni. Possibilità di escursioni culturali a Urbino, San Leo, Gradara.

Per prenotazioni visite guidate email: info@artuvisite.com cell. 338/6228718

Share
RussiaEnglish