Senza categoria

Ingresso gratuito alla Rocca di Gradara e al Palazzo Ducale di Urbino ogni 1a Domenica del mese

DOMENICA 4 GENNAIO 2015 INGRESSO GRATUITO ALLA ROCCA DI GRADARA
LUNEDI’ 5 GENNAIO APERTURA STRAORDINARIA DEL POMERIGGIO

PRENOTA UNA VISITA GUIDATA.

Con la nuova normativa entrata in vigore al 1° di luglio 2014, tutti potranno entrare gratuitamente nei Musei Statali, ogni 1a domenica di ogni mese.
Visite guidate a GradaraDomenica 4 Gennaio è l’occasione per visitare la Rocca di Gradara con una guida specializzata.

Prenota la tua visita guidata telefonando a
Patrizia Bucci  cell 338/6228715
mail: info@artuvisite.com

Rocca di Gradara, splendido esempio di architettura militare cha va dal XII al XV sec. con ambienti arredati e mobilio antecedente il XVIII sec, tra questi la suggestiva camera di Francesca in cui si evoca la vicenda che Dante narra nel V canto dell’Inferno della Divina Commedia.

 

DOMENICA 4 GENNAIO 2015 INGRESSO GRATUITO AL PALAZZO DUCALE DI URBINO, ALLA GALLERIA NAZIONALE DELLE MARCHE E ALLA MOSTRA DELLA “BELLA PRINla bella principessaCIPESSA” OPERA DI LEONARDO DA VINCI

Come tutti i musei statali anche il Palazzo Ducale di Urbino avrà l’ingresso gratuito domenica 4 Gennaio 2015. E’ l’occasione per visitare la Galleria Nazionale delle Marche ed il Palazzo Ducale che per tutte le festività natalizia avrà in mostra l’opera di Leonardo da Vinci: “La bella Principessa”.

 

palazzo-ducale-urbino_large1Palazzo Ducale di Urbino, splendida dimora rinascimentale del XV secolo, voluta da Federico da Montefeltro, testimonianza dei fasti di corte all’epoca delle Signorie. Al suo interno ha sede la Galleria Nazionale delle Marche, dove si possono ammirare splendidi capolavori come la Città Ideale, La flagellazione di Cristo e la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca, La Muta di Raffaello, lo studiolo intarsiato del duca, la galleria degli uomini illustri e altre opere famose.

Prenota la tua visita guidata telefonando a
Patrizia Bucci  cell 338/6228715
mail: info@artuvisite.com

 

 

 

 

 

Share

Urbino Festival della Musica Antica dal 20 al 28 Luglio 2013

Programmazione ricca di novità per Urbino Musica Antica.

L’intento della 45° edizione del festival è, infatti, quello di esplorare nuove vie che vadano incontro anche ad un pubblico non specializzato: grandi solisti della musica antica, come nelle edizioni passate, saranno impegnati in gruppi di musica da camera in un calendario che spazierà dalla musica sacra al virtuosismo vocale e strumentale.
Una settimana intensa che convoglierà centinaia di musicisti e appassionati che giungeranno ad Urbino da ogni parte del mondo per frequentare i corsi di canto, musica medievale, rinascimentale e barocca, e per ascoltare artisti del calibro di Rinaldo Alessandrini,  Amandine Beyer e Paul O’Dette e Luca Guglielmi, considerati oggi vere colonne della musica barocca.
Programmazione ricca di novità per Urbino Musica Antica.

Urbino Musica Antica, organizzato annualmente dalla FIMA, si terrà nell’omonima città marchigiana dal 20 al 28 luglio. Tra i concerti di spicco della 45ma edizione del festival, le sonate per cembalo di J.S. Bach eseguite dal Maestro Rinaldo Alessandrini.

Visite Guidate

In occasione dell’evento sarà possibile visitare Urbino.
Sabato 27 luglio Mattino Visita guidata al Palazzo Ducale, Duomo e breve giro città.
Durata della visita circa due ore, con possibilità di prolungare la visita con Casa Raffaello e gli Oratori.

Costo della visita guidata € 5,00 (minimo 20 partecipanti).
Per info e prenotazioni info@artuvisite.com
cell 338/6228715

PROGRAMMA
(altro…)

Share

Guido Reni torna a Fano

«Guido Reni, La “Consegna delle chiavi”. Un capolavoro ritorna».

Fano (PU), pinacoteca San Domenico, Sabato 15 giugno 2013 ore 18,00.
La mostra sarà poi aperta fino al 29 settembre tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 18,00 alle 22,00.

La pala, dipinta da Guido Reni per l’altar maggiore di s. Pietro in Valle, asportata in epoca napoleonica e oggi esposta al Louvre, torna a Fano per la prima volta dopo due secoli per iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano.

Saranno inoltre mostrati altri due prestigiosi capolavori del pittore bolognese, due “Annunciazione”, una  realizzata per la chiesa di San Pietro in Valle, oggi nella Pinacoteca Civica del Palazzo Malatestiano, e l’altra proveniente dai Musei Civici di Ascoli Piceno.

Guido Reni (1575-1642) rappresenta uno degli esponenti di spicco del barocco italiano e la mostra, oltre a costituire un’occasione imperdibile per ammirare uno dei suoi maggiori capolavori, rientrato, seppur temporaneamente, dopo oltre due secoli di assenza dal territorio italiano, costituisce altresì una testimonianza del mecenatismo culturale del patriziato marchigiano nel corso del diciassettesimo secolo, nel momento in cui diversi aristocratici iniziano a mostrare interesse nei confronti della produzione artistica dei maggiori esponenti della scuola emiliano-bolognese.

Dopo la mostra su Guercino del 2011 e l’esposizione relativa a Simone Cantarini del 2012, la Fondazione Cassa di Risparmio di Fano prosegue la sua linea di recupero della storia e del vissuto culturale che hanno caratterizzato la città di Fano lungo tutto il suo percorso storico, con picchi di assoluto rilievo.

Dal 15/06 al 29/09 dal martedì alla domenica dalle 18.00 alle 22.00 Pinacoteca di San Domenico – FANO
Ingresso libero

Info e prenotazioni visite guidate
Info@artuvisite.com

Share
RussiaEnglish