Il castello di Gradara

castello rocca di gradara

Costruito su una collina a 5 chilometri dalla spiaggia di Cattolica, il castello di Gradara è un magnifico esempio di architettura militare del XIV secolo. Attorno al fortilizio primitivo, costruito probabilmente dalla famiglia de Grifo nel XII secolo, quando erano signori di Gradara, il castello fu poi ingrandito e abbellito dai diversi feudatari che si succedettero nel dominio della zona. I Malatesta, gli Sforza e i Della Rovere non si limitarono però ad accrescerne la potenza militare e difensiva, ma ne abbellirono anche le sale interne, raccogliendo diverse opere d’arte.

Oggi sono visitabili 15 ambienti all’interno della Rocca, tra cui sale con affreschi del XV e XVI sec., la cappella dove è conservata ancora una terracotta di Andrea della Robbia e, al piano superiore gli ambienti sono arredati con mobili che vanno dal 1400 al 1800. Le mura che ancora circondano interamente il borgo antico sono in parte percorribili e dalla torre più alta si gode un bel panorama sul Montefeltro e sulla costa Adriatica. Nella Rocca vi soggiornò la famosa Lucrezia Borgia moglie di Giovanni Sforza e, quando nel 1289 i Malatesta erano esuli da Rimini, proprio a Gradara si consumò la passione e la tragedia di Paolo e Francesca, eternati da Dante nel V canto dell’Inferno.

Richiedi informazioni per una visita guidata
ad Artù Arte Turismo

 

La stanza di Francesca Il cortile interno Il camerino di Lucrezia Borgia Il ponte levatoio La sala del consiglio La Cappella La sala de
Share
RussiaEnglish